Hurricane: Vaporwave e Dreamwave da Torino

hurricane vaporwave italiaOggi intervisto Hurricane, artista musicale nascente della scena Vaporwave Italiana, che in questi giorni sta promuovendo il suo ultimo disco: “No Hope for Humanity”

Ciao Hurricane, raccontami un po’ della tua musica.

La mia musica è un miscuglio tra vaporwave, chillwave, lo-fi hip hop e dreamwave, creata per tirare fuori dalla mente delle persone tutte le loro emozioni. Non ho scopi precisi. Non so cosa aspettarmi dal giudizio delle persone. Ascoltare tanti generi musicali molto diversi tra loro mi ha insegnato che il pubblico può pensare qualsiasi cosa della tua musica, può amarla alla follia e può, allo stesso tempo, odiarla a morte.

vaporwave italia

Come ti ispiri?

Non ho particolari fonti di ispirazione. Questa musica mi ha insegnato che non esistono regole precise da rispettare per farla. Almeno questo è quello che ho pensato dato che la vaporwave è uno dei generi musicali più vari che esistono.

Come lavori?

Faccio un po’ di zapping su internet e vado alla ricerca di un po’ di tutto. Poi li campiono prendendo in considerazione solo ciò che vorrei usare nella canzone (ad esempio, trovo una canzone, mi piace la batteria e allora decido di prendere solo la batteria). Mi piace lavorare con le dissolvenze e ciò mi è molto utile per creare le transizioni tra un tipo di musica e un altro nella stessa canzone.

 


 

Dove aspiri ad arrivare?

Non ho particolari ambizioni per quanto riguarda la popolarità. Mi basta ricevere un feedback positivo dalle poche persone che ascoltano la mia musica. Nella vita non faccio questo quindi se va bene, bene, se va male, amen.

Fai dei live?

Non ancora.

Che strumenti usi e se campioni, da dove prendi il materiale.

A volte uso la tastiera per creare delle melodie.
Come ho detto prima, quando campiono (la maggior parte delle volte) bazzico un po’ sul web a cercare brani sconosciuti per creare i miei inediti.

 


 

Chi sono i tuoi artisti vaporwave preferiti?

I miei preferiti sono Blank Banshee, 18 Carat Affair e luxury elite, per me i migliori nel genere.

Sottogenere della Vaporwave preferito?

La dreamwave. La trovo la più completa e la più interessante. Mi rilassa. Il relax è un fattore molto importante nella musica vaporwave.

Perché carichi i tuoi progetti su SoundCloud?

Lo trovo molto di nicchia e a me piacciono le cose di nicchia (come la Vaporwave) e in più trovo che sia la miglior piattaforma per caricare la propria musica senza spendere un centesimo.
[NdR: Segui Hurricane da Torino su Soundcloud]
vaporwave italia

 


 
 

Sergio Pinto

Sogno un'Italia che produce idee culturali nuove e sperimenta forme nuove, e credo sia arrivato il momento di partecipare attivamente a questo cambiamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

95 − 92 =