Facebook

Editoriali

Dipendenza da social e Detox

Dopo qualche giorno di riflessione, e un lungo periodo antecedente di disagio sempre maggiore, la scorsa settimana ho deciso di ridurre l’uso dei social. In particolare il doom scrolling su Facebook iniziava ad assorbire troppo tempo della giornata. Nota: il doom scrolling è scorrere il feed e leggere senza far nulla, solo per passare il tempo. Tipo quando sei sul cesso o hai 10 minuti liberi e appizzi il tuo social preferito. Guardo le statistiche settimanali dell’iPhone (non smetterò mai di ringraziare Apple per migliorarmi la vita in 100 modi) e vedo che spesso passo 2h al giorno sulla piattaforma,…

Leggi tutto
Serie TV - Cinema - Intrattenimento

Filippo Giardina e la stand up comedy italiana a-social-e

Conosco (virtualmente) Filippo Giardina da un paio d’anni, e, dopo aver visto quello che ha combinato con Lo ha già detto Gesù credo sia un fottuto genio. Capiamoci subito: Filippo non è un comico della risata facile&felice alla Checco Zalone o anche alla Saverio Raimondo. Filippo Giardina porta sul palco un’onda di risate che appena si infrange ti lascia una faccia piena di cazzotti. Che a un certo punto più ridi, e più sai che arriverà quella frase che stravolge il senso di quanto detto per 5 minuti e ti farà pensare che in fondo sei un po’ uno stronzo. Ma…

Leggi tutto
Editoriali

Italia Paranoica

Non l’ho capito cosa sta succedendo alla gente. Se fossi complottista direi che nelle scie chimiche e nell’acqua hanno messo qualcosa che fa deprimere le persone. Sono settimane che non ho più voglia di condividere e commentare nulla sui social perché il mood medio è da funerale di un parente prossimo, e se commenti è la fiera del Mai una Gioia. Tutto andrà peggio Il lavoro, la politica, la musica, il calcio: gli italiani sembrano rassegnati al peggio, e intenti a lamentarsene. In questa attesa millenaristica da fine del mondo a interagire con gli altri su Facebook mi sento pure peggio…

Leggi tutto
Editoriali

I Precisini – La piaga dei Cagacazzi da social

Sono sempre “perfetti”: votano il partito giusto, sentono la musica giusta, vedono i film giusti, mangiano i cibi giusti, hanno l’opinione giusta su ogni cosa. E TU NO. E te lo devono fare notare, SEMPRE. Sono i Precisini, ovvero l’ultimo modello di Cagacazzi che il buon Dio ha mandato sulla Terra per mettere alla prova la nostra pazienza. Solo che noi più che al paziente Giobbe, somigliamo a Germano Mosconi. Vita da Precisini Il Precisino si sveglia la mattina, prima ancora di fare colazione apre Facebook, e timbra il cartellino di Stracciatore di Zebedei. Cerca l’ultima notizia di cronaca e…

Leggi tutto
Editoriali

Nostalgia anni 90: non ci sono più gli amici di una volta

C’è una cosa che mi manca degli anni 90: le lunghe chiacchierate a telefono o di persona con gli amici. Non quell’esercito di sconosciuti che abbiamo fra gli amici di Facebook sia chiaro, ma quei 2 o 3 fidati amici con cui parli di tutto, per ore, senza annoiarti mai né litigare. Che poi magari avevamo anche idee diverse ma santo cielo riuscivamo a parlarne, ad articolare discorsi sensati per ore, anche con gli amici più radicalizzati (chi non ha mai avuto l’amico comunista, fascista, ciellino…) Con gli “amici degli amici”, gente che magari non conoscevi e con cui ti trovavi…

Leggi tutto